Seminario Diagnosi Differenziale dei Fiori di Bach

204,92 +iva

Seminario utile per approfondire i meccanismi psicologici che determinano la scelta dei Fiori di Bach!

Il Seminario si terrà nei giorni 26/27 Settembre 2020

Orari del sabato: dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle 18.00.

Orari della domenica: dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle 16.45

Il Seminario è tradotto da Traduttrice professionista in consecutiva.

Si rilascia attestato di frequenza.

Descrizione

26/27  settembre – modalità Webinar online

PROGRAMMA:

– La diagnosi differenziale nella pratica floreale

– Evoluzione storica. Psicologia del fiore.

– Il fiore come tipologia, come tratto di personalità e come stato.

–  Aspetti differenziali.  La paura come tipologia,  come tratto di personalità e come stato.

–  Diagnosi differenziale di 16 coppie e trio floreale.

  1. Elm / Oak / Rock Water. Ossessivi: L’eterna battaglia tra l’obbedienza e la sfida.
  2. Cerato / Scleranthus: Indecisi e disorientati.
  3. Clematis / Water Violet / Wild Rose: Sensa legami e isolati.
  4. Mimulus / Water Violet: Introversi e solitari.
  5. Larch / Gorse: La resa.
  6. Gorse / Wild Rose: Rassegnati e passivi.
  7. Agrimony / Heather: Istrionismo garantito.
  8. Impatiens / Vervain: Impulsivi in azione.
  9. Willow / Holly / Beech: Rabbiosi, risentiti e critici.
  10. Chicory / Heather: Dalla madre dipendente al bambino dipendente e capriccioso.
  11. Cherry Plum / Holly: Impulsivi e rabbiosi.
  12. Cherry Plum / White Chestnut: Il disco rotto… e impazzito.
  13. Gentian / Gorse: Discesa libera.
  14. Gentian / Mustard: Ancora più giù.
  15. Hornbeam / Olive: Stanchi e demotivati.
  16. Aspen / Sweet Chestnut / Cherry Plum: Angoscia per tutti.

Le descrizioni del Dr. Bach e di molti altri autori che lo seguirono sono spesso troppo statiche e rigide, rendendo quindi difficile una comprensione efficace della realtà del cliente.Davanti ai 38 flaconcini del set dei Fiori di Bach siamo spesso portati a credere che lo spettro d’azione dei fiori sia molto diversificato, mentre in realtà predominano i territori condivisi; inoltre tra alcune essenze il territorio condiviso è addirittura più ampio rispetto a quello differenziato (Oak).
In questo week end, si farà un’analisi esaustiva delle possibili diagnosi differenziali che ogni terapeuta dovrebbe conoscere.Si comincerà dunque con la descrizione dei territori condivisi, per passare poi ad esaminare le differenze.